Domande frequenti su SEO, indicizzazione e ottimizzazione di un sito

Quando si parla di ottimizzare un sito per i motori di ricerca (Google) e in generale di indicizzazione o posizionamento, non è facile spiegare tutto al cliente che vuole affidarmi una consulenza SEO professionale.

Sono anche tanti gli utenti che vogliono saperne di più e spero che questo denso articolo sia utile.

Che cosa è la SEO?

È l’ottimizzazione per i motori di ricerca, lo scopo della SEO è favorire l’indicizzazione e il ranking. In pratica aiuta un sito a comparire su Google attraverso delle specifiche tecniche, la produzione di contenuti di qualità e la link building.

Che cosa fa un consulente SEO?

Un consulente SEO è un professionista esperto nel comprendere i meccanismi di indicizzazione di Google e che ha dunque una preparazione tecnica sui principi dell’ottimizzazione.

Sa individuare i punti critici di un sito, quelli che creano problemi a Google e rendono difficoltosa l’indicizzazione, e individua un percorso di crescita del traffico del sito attraverso l’ottimizzazione tecnica e la produzione di contenuti di valore.

È davvero utile la SEO e a chi serve?

La SEO è utile fintanto che esistono i motori di ricerca e gli utenti li utilizzano per ottenere diversi tipi di informazioni.

Serve principalmente a:

– aziende locali (tramite Google Maps)
– e-commerce e negozi online;
– studi professionali;
– liberi professionisti, autonomi e artigiani;
– business online;
– siti aziendali;
– aziende turistiche;

Un SEO si occupa anche della presenza su Google Maps?

Sì, la presenza di Google Maps dipende da svariati fattori, alcuni simili a quelli del posizionamento organico, altri legati alla posizione geografica e alla verifica della scheda di Google My Business.

Puoi vedere qui cosa si può fare per apparire nella mappa: Posizionamento sui Servizi Locali di Google.

Naturalmente è pure possibile sponsorizzare la propria scheda e/o il proprio sito tramite una campagna di annunci.

Che differenza c’è tra SEO e SEM?

SEO sta per Search Engine Optimization, cioè ottimizzazione per i motori di ricerca e riguarda tutte quelle operazioni tecniche che facilitano il crawling e l’indicizzazione da parte di motori come Google.

Lo scopo è quello di ottenere visibilità sul motore organico, cioè sulle pagine di risultati non a pagamento.

SEM vuol dire Search Engine Marketing e riguarda le strategie e le tecniche volte a facilitare la pubblicazione degli annunci a pagamento, cioè quei risultati preceduti dalla scritta Annuncio, che si vedono su Google dopo una ricerca.

Con la SEO si ottimizza un sito e i suoi contenuti per i risultati organici, con la SEM si perfeziona una campagna pubblicitaria per annunci a pagamento su Google Ads.

Che differenza c’è tra indicizzazione e ottimizzazione

L’indicizzazione è il procedimento attraverso il quale Google inserisce e ordina (secondo i fattori di ranking) tutti i contenuti scoperti durante la fase di crawling.

L’ottimizzazione è un processo a carico del proprietario del sito o del responsabile SEO, e consiste nell’adozione di tecniche e accorgimenti destinati a facilitare l’indicizzazione da parte di Google.

SEO significa letteralmente ottimizzazione per i motori di ricerca.

Quanto tempo impiega Google per indicizzare un sito o un contenuto?

Se il sito è nuovo, nel senso che il dominio era inesistente prima che tu lo acquistassi, possono servire anche settimane. Google consiglia di collegare il tuo sito a Google Search Console e poi comunicare l’esistenza della sitemap. In questo modo i tempi possono scendere a una settimana.

Un nuovo contenuto di un sito può essere indicizzato in poche ore o alcune settimane, o addirittura essere ignorato. Google decide sulla scorta della sua qualità e della sua utilità, se indicizzarlo o meno.

Che differenza c’è tra ricerca e parola chiave?

La ricerca o query è un procedimento cognitivo attraverso il quale l’utente intende acquisire un’informazione.

La parola chiave è il mezzo semantico che utilizza per indicare al motore di ricerca come trovare quell’informazione.

Come trovare le parole chiave giuste per il sito?

Le parole chiave giuste sono quelle che si riferiscono alle ricerche collegate all’argomento del tuo sito.

Se sei proprietario di un’attività e vendi prodotti, in genere questi prodotti rappresentano delle soluzioni a problemi.

Per cui già parlando dei problemi, dovresti menzionare parole chiave che rientrano nelle ricerche degli utenti desiderosi di risolvere questi problemi.

Ma vale per tutto il campo delle informazioni, ti consiglio la mia guida: Come scegliere le parole chiave giuste.

Perché si perde traffico da Google?

Perché il motore di ricerca si evolve nel tempo, sia dal punto di vista tecnologico, sia negli scopi (aziendali) che persegue.

Siti che prima andavano bene ora possono essere considerati di scarsa qualità. Tecniche SEO che erano vincenti anni fa, ora sono considerate SPAM.

Google aggiorna gli indici quotidianamente, ma le modalità con cui lo fa sono sempre sottoposte a modifiche tramite aggiornamenti epocali come Panda, Penguin, RankBrain e il nuovo Helpful Content. E di routine tramite i cosiddetti “core update”.

Se i siti violano le linee guida o sono pieni di errori, Google può penalizzarli o colpirli con un’azione manuale.

Leggi la mia guida ad hoc: Perché un sito perde posizioni su Google.

Cosa serve per posizionarsi meglio?

Occorre curare i fattori di posizionamento che sono almeno 200, tra quelli più importanti dal punto di vista tecnico e stimolare al massimo il traffico e il livello di coinvolgimento dell’utente, anche con operazioni al di fuori del sito (cosiddetto SEO off-site).

Leggi il mio articolo dettagliato dedicato ai più importanti fattori di ranking.

Cosa sono i backlink e perché sono importanti?

Google è principalmente un motore di ricerca link-based, cioè basato su un sistema di valutazioni incrociate tra i vari siti collegati nella rete.

I backlink o link in entrata servono ad accrescere la popolarità del dominio, dandogli più valore, espresso attraverso la formula del PageRank, l’algoritmo principale di Google.

I backlink sono importanti fintanto che non danneggiano. Un abuso, come la creazione di schemi di link, può portare a perdite secche di posizioni e penalizzazioni.

Che differenza c’è tra link interni e link esterni?

I link esterni sono quei link che provengono da altri siti o che puntano verso altri siti.

Un link esterno o backlink guadagnato significa un aumento del punteggio del PageRank, che si riflette nel miglioramento delle posizioni su Google.

Più link esterni guadagni, se non dannosi, migliore sarà la resa nelle ricerche relative ai contenuti presenti sul sito.

I link interni collegano varie sezioni del sito e sono anche essi importanti per aumentare il coinvolgimento dell’utente e distribuire al meglio il punteggio di PageRank.

Cosa è Google Search Console?

Si tratta di un’interfaccia per webmaster con la quale il proprietario del sito può dialogare direttamente con il motore di ricerca.

È un tool gratuito fornito da Google (chiamato precedentemente Google Webmaster Tools) che consente di controllare:

– il livello di copertura dell’indice rispetto al sito;
– la presenza di errori più o meno gravi;
– per quali ricerche il sito compare grazie a dei dati parziali forniti da Google stesso;
– l’avvenuta comunicazione della sitemap;
– se i contenuti sono effettivamente indicizzati e chiederne l’indicizzazione.
– la presenza di backlink;
– se Google ha emesso un’azione manuale contro il sito;
– la validità del codice usato, in particolare nei dati strutturati (protocolli come schema.org che rafforzano la presenza semantica del contenuto).
– il livello di esperienza sulle pagine da parte dell’utente;
– se il sito è lento e va velocizzato;
– se il sito si legge bene da dispositivi mobile;

La SEO è a pagamento?

Se svolta da un professionista SEO sì, come tutte le attività professionali. Google stesso ne caldeggia l’impiego, ma ovviamente è possibile imparare le principali tecniche.

Gli aggiornamenti di Google sono tanti e vanno seguiti, e ovviamente ciascuno ha il proprio lavoro. Il rischio di commettere errori è molto alto, in mancanza di esperienza.

Detto ciò in questo sito, ad esempio, sono presenti notevoli risorse gratuite che puoi sfruttare e applicare fin da subito.

Inoltre qui ti do una panoramica dei costi della SEO.

Lascia un commento